ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE PARITARIO

“GIOVANNI VERGA”

RIESI

 

Cod.Mecc.CLTD095008   P.IVA/C.F.01927110849

 

  

Documento Del Consiglio Di Classe

(Ai Sensi Dell’Art.5 D.P.R. 323/98)

Ord. Min. del 16/05/2020

 

CLASSE VA

A.S. 2019/2020

 

 

Il Coordinatore della Classe

Prot. n° 20 del 29/05/2020                                                 Prof.ssa Galanti Concetta                                  

                                                                     

 

 

DIRIGENTE

Prof. Salvatore Lombardo

INDICE

 

  1. LETTURA DEL TERRITORIO IN CUI LA SCUOLA OPERA
  2. CONSIGLIO DI CLASSE E COMPOSIZIONE COMMISSIONE INTERNA ESAMI DI STATO
  3. PROFILO EDUCATIVO CULTURALE E PROFESSIONALE (A.F.M.)
  4. STRUTTURA DELLA CLASSE
  5. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE E OBIETTIVI CONSEGUITI DAGLI ALUNNI IN BASE AL PROFILO DI INDIRIZZO
  6. PRINCIPI BASILARI DELLA PROGRAMMAZIONE
  7. ATTIVITA’ RIGUARDANTI I PERCORSI PER LE COMPETENZE TRASVERSALI E PER L’ORIENTAMENTO (EX ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO)
  8. APPROFONDIMENTI DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE E ATTIVITA’ EXTRACURRICULARI
  9. SIMULAZIONE PROVE SCRITTE (1° e 2° PROVA) -   PROVE INVALSI
  10. PUNTEGGI E PARAMETRI INDICATIVI (GRIGLIE DI VALUTAZIONE)
  11. TEMATICHE APPROFONDITE NEL CORSO DELL’ANNO SCOLASTICO
  12. VIAGGIO DI INTEGRAZIONE CULTURALE
  13. CREDITO SCOLASTICO E FORMATIVO -  TABELLA CONVERSIONE CREDITI SECONDO BIENNIO
  14. ALLEGATO A “RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE”(Italiano, Storia, Diritto, Economia Politica, Economia aziendale, Matematica, Lingua Spagnola, Lingua Inglese, Scienze Motorie, Religione.)

  

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE

PARITARIO- “G. VERGA”

R I E S I (CL)

 

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

 

CLASSE V sez. A

Anno scolastico 2019/2020

 

  1. LETTURA DEL TERRITORIO IN CUI LA  SCUOLA OPERA

 

Riesi, è una cittadina del nisseno con una media densità abitativa. In essa, solo di recente, si è assistito ad un notevole sviluppo economico che ha interessato sia il settore terziario sia quello secondario. L’attività economica di Riesi, basata in passato prevalentemente sull’agricoltura, l’allevamento, l’artigianato, oggi vede la nascita di nuove aziende ortofrutticole e vinicole. In questo contesto, in via d’evoluzione, la scuola assume un’importanza primaria nella preparazione culturale e professionale dei giovani che sempre più sentono l’esigenza di inserirsi nel mondo del lavoro in possesso delle necessarie competenze. L’indirizzo “Amministrazione Finanza e Marketing” è una specializzazione, il cui piano di studi forma figure professionali capaci di muoversi in un ambiente economico-aziendale. In particolare l’I.T.C. si propone come finalità quella di fornire all’allievo ragioniere una preparazione che interessi gran parte delle attività economiche e sociali, quali: la produzione, il credito, le assicurazioni, lo scambio, la pubblica amministrazione e di offrirgli buone opportunità d’inserimento nel mondo del lavoro, sia come dipendente pubblico o privato, sia nell’esercizio della libera professione. Bisogna altresì non sottovalutare che la preparazione acquisita nel corso degli anni dagli alunni deve consentirgli, eventualmente, anche l’accesso alle facoltà universitarie.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. IL CONSIGLIO DI CLASSE

 

Disciplina

Docente

Lingua e letteratura italiana

Palmeri Margherita

Storia Cittadinanza e Costituzione

Palmeri Margherita

Matematica

Sortino Davide

Diritto

Russo Fabiola

Economia Politica

Russo Fabiola

Economia Aziendale

Galanti Concetta

Lingua Spagnola

Napolitano Giulia

Lingua Inglese

Napolitano Giulia

Scienze Motorie e Sportive

Vespa Jessica

Religione

Bonasera Antonello

 

 

Membri interni Esame di Stato

 

In ottemperanza all’OM n. 197 del 17 aprile 2020, emanata ai sensi del decreto legge dell’8 aprile 2020, le commissioni degli esami di Stato di scuola secondaria di II° grado per l’a.s. 2019/20 saranno composte da soli commissari interni (sei) e da un presidente esterno.

Alla luce di questa disposizione normativa, il Consiglio di Classe, riunitosi in data 27/04/2020 alle ore 18.00, utilizzando “Meet Google”, ha deliberato in merito alla designazione dei commissari interni.

 

Disciplina

Docente

Italiano

Palmeri Margherita

Storia, Cittadinanza e Costituzione

Palmeri Margherita

Matematica

Sortino Davide

Economia Aziendale

Galanti Concetta

Lingua Inglese

 

Napolitano Giulia

Lingua Spagnola

Napolitano Giulia

 

Diritto

Russo Fabiola

Economia Politica

Russo Fabiola

Scienze Motorie e Sportive

Vespa Jessica

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. PROFILO EDUCATIVO CULTURALE E PROFESSIONALE (A.F.M.)

 

Il diplomato di “Amministrazione, Finanza e Marketing” ha competenze generali nel campo dei macro-fenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi e processi aziendali (organizzazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo), degli elementi di marketing, dei prodotti assicurativo-finanziari e dell’economia sociale. Integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informatico dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa inserita nel contesto internazionale. Il diplomato, esperto in problemi d’economia aziendale, oltre a possedere una consistente cultura generale accompagnata da buone capacità linguistico-espressive e logico-interpretative, dovrà possedere conoscenze ampie e sistematiche dei processi che caratterizzano la gestione aziendale sotto il profilo economico, giuridico, organizzativo, contabile. In particolare egli dovrà essere in grado di analizzare i rapporti fra l’azienda e l’ambiente in cui opera per proporre soluzioni a problemi specifici. In relazione a ciò gli obiettivi specifici da perseguire sono:

  • conoscenza dei contenuti disciplinari e capacità di comunicarli utilizzando linguaggi specifici;
  • padronanza di tecniche specifiche delle varie discipline;
  • potenziamento delle abilità d’analisi e di sintesi;
  • potenziamento delle capacità logico-espressive;
  • capacità di cogliere connotazioni specifiche di una problematica (tecnico-giuridico, storico-letteraria, linguistica ecc.);
  • acquisizione di un sapere articolato ed unitario e sviluppo del senso critico;
  • potenziamento del metodo di studio e uso corretto degli strumenti didattici.

Il Consiglio di Classe ritiene che gli obiettivi sono stati conseguiti anche se in misura diversa in relazione alla preparazione di base, alle abilità, alla motivazione individuale, all’impegno profuso nello studio.

 

 

 

Quadro orario indirizzo A.F.M.

 

                          

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. ELENCO ALUNNI

 

 

 

  1. STRUTTURA DELLA CLASSE

 

La classe V° A è composta da 20 alunni, di cui 10 maschi e 10 femmine, di cui 10 provenienti da idoneità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE E OBIETTIVI CONSEGUITI DAGLI  ALUNNI IN BASE AL PROFILO DI INDIRIZZO

 

La classe V sez. A è composta da 20 alunni, di cui 10 provenienti dalla IV classe, regolarmente promossi e 10  hanno conseguito l’idoneità alla classe V. La nuova classe, cosi formata, risulta comunque omogenea dal punto di vista della preparazione.

Quasi tutti gli alunni hanno raggiunto discretamente gli obiettivi, anche se tra questi è presente un allievo che mostra difficoltà espressive nella lingua madre in quanto proveniente da un Paese comunitario (Romania). Per lo stesso tutti i docenti hanno utilizzato misure dispensative e strumenti compensativi per aiutarlo a raggiungere il successo scolastico.

Inoltre, nella classe, è presente un alunno con lievi difficoltà di memorizzazione e di esposizione orale.

Il programma è stato svolto secondo la programmazione con approfondimenti su alcuni nodi tematici. L'attività didattica è stata impostata sulla trattazione di alcune tematiche di fondamentale importanza dalle quali si è cercato di fornire un quadro quanto più possibile chiaro ed esauriente. Lo scopo è stato quello di accostare gli studenti al mondo esterno dal quale lo studio, sia delle discipline letterarie che quelle giuridico-economiche e aziendali, non dovrebbe mai di spostarsi.

Gli obiettivi educativi e didattici, prefissati nel PTOF, quali interiorizzazione dei valori della convivenza democratica, l'acquisizione di consapevolezza e autodeterminazione, conquista di competenza e abilità di tipo trasversale, si sono discretamente raggiunti.

Le attività didattiche, nel corso dell'anno scolastico, sono state portate avanti proponendo delle metodologie di studio atte a favorire la padronanza dell'apprendimento anche in maniera individualizzata e la comprensione della terminologia specifica delle singole discipline.

Gli strumenti adottati sono stati, oltre ai tradizionali libri di testo, riviste specializzate e  quotidiani, il cui uso ha avuto lo scopo di stimolare l’interesse per gli argomenti trattati.

Tutti i docenti hanno lavorato in un clima scolastico abbastanza disteso fatto di cordialità e collaborazione. Sono state necessarie delle pause didattiche di approfondimento su alcuni argomenti che, di conseguenza, hanno fatto registrare un rallentamento dell'attività didattica e un ridimensionamento della programmazione iniziale al fine di recuperare, almeno in parte, le carenze che alcuni di loro evidenziano. Nella valutazione i singoli docenti, hanno comunque tenuto conto non solo del grado di preparazione raggiunto e della qualità delle conoscenze possedute, ma anche della capacità di operare, dell'utilizzazione del linguaggio appropriato, dell'interesse con cui gli studenti hanno seguito le attività didattica, della buona volontà dimostrata nello studio, del contesto socio-economico culturale al quale l’alunno appartiene, del progresso rispetto alla situazione di partenza.

Con ordinanza n° 3792 del 05/03/2020 veniva disposta la chiusura, in tutta Italia, delle scuole di ogni ordine e grado per far fronte all’emergenza determinata dalla pandemia dal “Sars-Covid-2019” meglio conosciuto come “corona virus”.

Da quel momento la scuola si è prontamente organizzata per continuare le attività didattiche a distanza. In un primo momento si è cercato di tamponare utilizzando la piattaforma “Zoom”. Da fine Marzo, tutti i docenti hanno costituito classi virtuali utilizzando “WeSchool”.

Ogni docente della classe, per quanto di propria competenza, ha provveduto alla rimodulazione in itinere della programmazione iniziale, ridefinendo gli obiettivi, semplificando le consegne e le modalità di verifica, e ciò è stato adeguatamente riportato nella documentazione finale del corrente anno scolastico.

Sono state comunque adottate le opportune strategie didattiche mirate alla valorizzazione delle eccellenze.

Le attività didattiche sono proseguite regolarmente su detta piattaforma, seppur con tutte le difficoltà del momento: problemi di connessione, sovraffollamento della piattaforma, audio distorto. Pur tuttavia il Consiglio di Classe ha cercato di mantenere un contatto immediato con gli allievi, fornendo loro la giusta rassicurazione in vista dell’obiettivo finale: l’esame di maturità.

I docenti, con l’intento di continuare a perseguire il loro compito sociale e formativo di “ fare scuola” durante questa circostanza inaspettata ed imprevedibile e di contrastare l’isolamento e la demotivazione dei propri allievi, si sono impegnati a continuare il percorso di apprendimento cercando di coinvolgere e stimolare gli studenti con le seguenti attività significative: videolezioni, trasmissione di materiale didattico attraverso l’uso delle piattaforme digitali, l’utilizzo di video, libri e test digitali, l’uso di App.

Le famiglie sono state rassicurate ed invitate a seguire i propri figli nell’impegno scolastico e a mantenere attivo un canale di comunicazione con il corpo docente.

Nonostante le molteplici difficoltà, nella seconda metà dell’a. s., anche coloro che non avevano conseguito valutazioni positive nel primo quadrimestre, hanno dimostrato la volontà di migliorare impegnandosi in maniera più assidua e adeguata.

In ottemperanza alle disposizioni contenute nella legge 107/2015 “buona scuola”, che ha introdotto l'istituto dell'alternanza scuola lavoro, ridenominata dalla legge 145 30 dicembre 2018 (legge di bilancio 2019) “Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento” (PCTO”, gli allievi avrebbero dovuto iniziare proprio nel momento in cui è scoppiata l’emergenza sanitaria. Per cui, seppur adeguatamente formati dal tutor scolastico e pronti per essere inseriti in studi di dottori commercialisti e patronati, il “look-down” di tutta Italia ha impedito lo svolgimento della stessa.

A causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, durante il corrente anno scolastico, non si sono svolte le simulazioni delle prove scritte, già calendarizzate per il mese di marzo ed aprile.

Gli allievi, sotto la guida dei docenti, hanno predisposto e approfondito dei percorsi multidisciplinari incentrati su argomenti significativi e tematiche di attualità. Tali approfondimenti sono stati supportati dall'analisi di materiali attinenti: immagini, testi, grafici ecc.

 

Percorsi interdisciplinari:

Stato

Discipline coinvolte: Italiano, Storia, Diritto, Ec. Politica, Ec. Aziendale, Matematica, Inglese, Scienze Motorie.

Marketing

Discipline coinvolte: Italiano, Storia, Diritto, Ec. Politica, Ec. Aziendale, Matematica, Inglese, Scienze Motorie.

Progresso economico e sociale

Discipline coinvolte: Italiano, Storia, Diritto, Ec. Politica, Ec. Aziendale, Matematica, Inglese, Scienze Motorie.

Lavoro

Discipline coinvolte: Italiano, Storia, Diritto, Ec. Politica, Ec. Aziendale, Matematica, Inglese, Scienze Motorie.

 

 

 

 

METODI DI INSEGNAMENTO:

 

TIPO DI ATTIVITA’

(frequenza media: 1=nessuno o quasi, …, 5=tutti o quasi)

 

1

2

3

4

5

Lezione frontale

 

 

 

 

X

Lavoro individuale

 

 

 

 

X

Lavoro in gruppo

 

X

 

 

 

Discussione

 

 

 

 

X

Verifiche

 

 

 

 

X

 

 

 

 

 

 

 

MATERIALI E STRUMENTI UTILIZZATI

(frequenza media: 1=nessuno o quasi, …, 5=tutti o quasi)

 

 

1

2

3

4

5

Libri di testo

 

 

 

 

X

Altri libri

 

X

 

 

 

Dispense

 

X

 

 

 

Laboratori

X

 

 

 

 

Visite guidate

 

X

 

 

 

Incontri con esperti

 

X

 

 

 

 

 

VERIFICA E VALUTAZIONE DELL’APPRENDIMENTO STRUMENTI PER LA VERIFICA FORMATIVA

(controllo in itinere del processo di apprendimento)

(frequenza media: 1=nessuno o quasi, …, 5=tutti o quasi)

 

 

1

2

3

4

5

Libri di testo

 

 

 

 

X

Altri libri

 

X

 

 

 

Fotocopie

 

 

 

X

 

 

 

TIPOLOGIA VERIFICHE FORMATIVE

(frequenza media: 1=nessuno o quasi, …, 5=tutti o quasi)

 

 

1

2

3

4

5

Interrogazione breve

 

 

 

 

X

Interrogazione lunga

 

 

 

 

X

Test

 

 

 

 

X

Esercizi

 

 

 

X

 

 

 

 

STRUMENTI PER LA VERIFICA SOMMATIVA

(controllo del profitto scolastico ai fini della valutazione)

(frequenza media: 1=nessuno o quasi, …, 5=tutti o quasi)

 

Disciplina

Tipologia

Rel

It

St

Fr

Ingl

Mat

Ec.az

Ec. Politi

ca

Dir

SC.

Motorie

Interrogazione Lunga

 

X

X

X

X

X

X

X

X

 

Interrogazione Corta

X

 

X

X

X

X

 

X

X

X

Tema o breve saggio

X

X

 

X

X

 

 

 

 

 

Questionario

 

 

 

X

X

 

X

X

X

X

Relazione

 

 

 

X

 

 

 

 

 

 

Esercizi

X

X

X

X

X

X

X

 

 

X

Prove oggettive

(questionari, test a risposta chiusa, a completamento, a scelta multipla)

 

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Prove pratiche (soluzione casi aziendali)

 

 

 

 

 

X

X

 

 

X

Elaborazione di schede

 

 

 

 

 

 

 

 

 

X

PROVE SCRITTE

(aperte, strutturate/ semistrutturate)

X

X

X

X

X

X

X

X

X

 

Discussione

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

 

 

FATTORI UTILIZZATI PER LA VALUTAZIONE PERIODICA E FINALE

(con riferimento alla situazione personale, alla classe, ……)

 

È stata fatta distinzione tra misurazione del profitto e valutazione complessiva

 

SI

NO

X

 

 

Se”SI”, la valutazione complessiva terrà in considerazione:

 

 

1

2

3

4

5

Il metodo di studio

 

 

 

 

X

La partecipazione all’attività didattica

 

 

 

 

X

L’impegno

 

 

 

 

X

Il progresso

 

 

 

 

X

Le conoscenze acquisite

 

 

 

 

X

Le abilità raggiunte

 

 

 

 

X

Frequenza

 

 

 

 

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. PRINCIPI BASILARI DELLA PROGRAMMAZIONE

 

  1. Riguardo ai bisogni formativi si è affermata l’esigenza di motivare lo studio, infondendo negli alunni fiducia nelle proprie possibilità in relazione allo scopo della crescita personale, sociale, professionale.
  2. Riguardo agli obiettivi educativi e didattici si è posto l’accento:
  • sull’impegno attivo verso lo studio, come indicatore della più generale crescita giovanile e di un servizio d’insegnamento realmente produttivo;
  • sul processo dell’insegnamento-apprendimento come organizzazione e interazione dei saperi disciplinari.
  1. Riguardo ai metodi si è concordato sull’articolazione dei contenuti disciplinari in modo da evidenziare la struttura concettuale specifica di ciascuna disciplina, con l’indicazione dei concetti chiave, su cui fondare il senso dell’organicità, della complessità, delle relazioni.
  2. Riguardo alle verifiche e valutazioni lo standard minimo è stato così individuato:
  3. Conoscenza: nozionisticamente completa, anche se non approfondita.
  4. Comprensione: si eseguono compiti semplici.
  5. Applicazione: si applicano conoscenze in compiti semplici.
  6. Analisi: si è capaci di effettuare delle analisi, anche se guidate e non complesse.
  7. Sintesi: si sintetizzano conoscenze, ma con aiuto.
  8. Autonomia: si effettuano valutazioni pur se dietro guida e sollecitazione.

Le verifiche e le valutazioni hanno avuto per oggetto anche le tipologie innovative di prove che sono sollecitate nella pratica didattica dalla riforma degli esami; le valutazioni hanno risposto alla loro funzione oggettiva, ma anche formativa di orientare e giudicare l’alunno ed hanno avuto come parametri: il grado di profitto raggiunto, l’impegno dimostrato, la partecipazione al dialogo educativo, il progresso nell’apprendimento, il senso di responsabilità nel consolidamento delle prestazioni positive e nel miglioramento di quelle insufficienti.

 

RIMODULAZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE DAL MESE DI MARZO

Nel processo di insegnamento-apprendimento, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati e in relazione alle discipline interessate e alle tematiche proposte, sono state effettuate lezioni frontali, lavori di gruppo, attività di laboratorio, attività di recupero in orario scolastico, micro didattica e, dall’inizio dell’emergenza sanitaria a causa del COVID-19, attività di DaD (Didattica a distanza). Sono stati utilizzati libri di testo, testi integrativi, articoli di giornali specializzati, saggi, materiale multimediale, computer e LIM.

In particolare, durante il periodo dell’emergenza sanitaria, i docenti hanno adottato i seguenti strumenti e le seguenti strategie per la DaD: videolezioni programmate e concordate con gli alunni, mediante l’applicazione di WeShool for Education e Google Suite “Meet Hangouts” per le riunioni del Consiglio di Classe, invio di materiale semplificato e di  mappe concettuali .Classroom e tutti i servizi della G-Suite a disposizione della scuola. Ricevere ed inviare correzione degli esercizi attraverso la mail istituzionale, tramite immagini su Whatsapp e Classroom con funzione apposita. Spiegazione di argomenti tramite audio su Whatsapp, materiale didattico, mappe concettuale e Power Point, registrazione di micro-lezioni su Youtube, video tutorial realizzati tramite Screencast Matic, mappe concettuali e materiale semplificato realizzato tramite vari software e siti specifici.

I docenti, oltre alle lezioni erogate in modalità sincrona, hanno messo a disposizione degli alunni riassunti, schemi, mappe concettuali, files video e audio per il supporto anche in remoto (in modalità asincrona) degli stessi.

Il carico di lavoro da svolgere a casa è stato, all’occorrenza, alleggerito esonerando gli alunni dallo svolgimento prescrittivo di alcuni compiti o dal rispetto di rigide scadenze, prendendo sempre in considerazione le difficoltà di connessione a volte compromessa dall’assenza di Giga o dall’uso di device inopportuni rispetto al lavoro assegnato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. ATTIVITA’ RIGUARDANTI I PERCORSI PER LE COMPETENZE TRASVERSALI E PER L’ORIENTAMENTO (EX ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO)

 

Nel corso del triennio gli allievi provenienti da promozione, hanno avuto l’opportunità di fare esperienze extra- curriculari e stage presso aziende private, Studi Commercialisti, Patronato, Oratorio Salesiano e Biblioteca. Questo tipo di attività è stato accolta con entusiasmo dagli allievi poiché ha permesso loro di accostarsi al mondo del lavoro, applicare sul campo parte delle conoscenze acquisite, poter fare discernimento riguardo il loro futuro e le loro aspettative professionali.

Per tutti gli allievi , sia essi provenienti da promozione che per quelli provenienti da idoneità, dal mese di Marzo a causa dell’emergenza sanitaria da Covid- 19 ed alla conseguente chiusura di tutte le attività lavorative , non si è potuto portare a termine la parte pratica del Percorso per le competenze trasversali e l’orientamento.

Per tale ragione un tutor ha continuato a seguirli portando avanti l’attività,in maniera teorica, interrotta da quel momento in poi. Al fine di identificare al meglio il percorso svolto, alla documentazione di ciascuno alunno si allega: scheda personale e certificazione delle competenze.

I ragazzi hanno, inoltre, affrontato e approfondito tematiche importanti riguardanti l'area disciplinare di Cittadinanza e Costituzione  rivolgendo soprattutto l'attenzione agli articoli  più importanti della nostra Costituzione, ai diritti umani,  alla centralità del rispetto delle regole e della legalità.   A tal fine è stato permesso loro di partecipare a dibattiti e conferenze sulla legalità,  sicurezza sul lavoro e il primo soccorso.

 

 

Titolo e descrizione del

percorso

Ente Partner soggetti

coinvolti

Descrizione dell’attività

svolta

Competenze

Visita aziendale

 

Banca BCC Sicana.

 

Visita aziendale con guida.

Conoscenza delle principali attività bancarie: prelievi, versamenti, estratti conto, bonifici, fidi, concessione crediti. Approfondimento delle specifiche problematiche settoriali dell’industria del territorio.

Progetto legalità

 

Docenti interni ed esterni.

Analisi e dibattito delle principali problematiche legate al territorio.

Approfondimento di argomenti inerenti ai principi della legalità risalenti ai percorsi sulle competenze di cittadinanza e costituzione.

Visita aziendale

 

Azienda Meccanotecnica SRL – Riesi.

Attività amministrative e contabili specifiche per il settore.

Acquisizione sul campo delle competenze e degli obbiettivi in relazione allo specifico profilo professionale.

 

Corso di Formazione Sicurezza sui  Luoghi di Lavoro

 

Ente accreditato:

Cer.Med

Lezioni in presenza di un soggetto abilitato ad erogare la certificazione conforme all’art. 37 D.Lgs 81/2008, all’accordo Stato ragioni del 21//12/2011 e successive

integrazioni.

Acquisire le conoscenze generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro.

Visite aziendali:

Testata giornalistica La Sicilia.

Visita aziendali con guida.

Partecipazione alle varie fasi dell’attività di redazione.

Conferenza sulle Dipendenze

 

ASL – Dirigente Sanitario Riesi.

Illustrazione ed argomentazioni riguardanti le varie forme delle dipendenze.

Sensibilizzazione sugli effetti nocivi causati dalle dipendenze.

Rischia Zero

 

I.I.S.S. Carlo Mario Carafa.

Partecipazione a Quiz.

Conoscenze multidisciplinari su temi di attualità

Cittadinanza e Costituzione

 

Docenti interni.

Lezione frontale, attività di gruppo e dibattito.

Conoscenza sui principali temi legati allo studio del testo costituzionale.

Progetto bullismo

 

 Oratorio Salesiano, referente    Don Antonello.

Visione del film “Wonder”.

Riflessione e sensibilizzazione all’accettazione del diverso.

Corso Primo Soccorso

 

 Croce Rossa sede Riesi (CL)

Proiezione slide e simulazione tecniche di intervento.

Nozioni di primo soccorso e tecniche basilari di intervento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. APPROFONDIMENTI DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE

 

Il consiglio di classe ha realizzato in coerenza con gli obiettivi del PTOF e della C.M. n.86/2010 le seguenti attività  per l’acquisizione delle competenze di Cittadinanza e Costituzione.

 

 

 

Nucleo tematico

Contenuto

Diritti fondamentali dell’uomo

Approfondimenti  art. dall’1 al 12 della Costituzione

La Costituzione

Studio del testo

Istituti di democrazia diretta

Referendum e proposta di legge di iniziativa popolare

Principi di Educazione Civica

Sensibilizzazione alle principali regole di partecipazione attiva

Tutela ambientale

Sensibilizzazione al rispetto degli ambienti condivisi e del territorio

Diritti e doveri e relative responsabilità

Approfondimenti etici sul comportamento del cittadino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. SIMULAZIONE PROVE SCRITTE  -  PROVE INVALSI

 

Come precedentemente detto, per il corrente anno scolastico le simulazioni delle prove scritte erano calendarizzate per i mesi di marzo e aprile.

Lo stato emergenziale ha impedito la realizzazione delle predette simulazioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. PUNTEGGI E PARAMETRI INDICATIVI  (GRIGLIA DI VALUTAZIONE)

 

Con O.M. n° 10 del 16 maggio 2020 è stata fornita la griglia di valutazione da utilizzare per il colloquio orale, unica prova dell’esame conclusivo del secondo ciclo per l’a.s. 2019/2020.

Di seguito si riporta la griglia emanata dal Ministero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. TEMATICHE APPROFONDITE NEL CORSO DELL’ANNO SCOLASTICO

 

In base all’art.19, comma 1 dell’O.M. 205 dell’11/3/2019 ogni docente ha proposto testi, documenti, esperienze, problemi, progetti per verificare l’acquisizione di contenuti e di metodi e nodi concettuali propri della singola disciplina, nonché la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e metterle in relazione per argomentare in maniera critica e personale. Tra i contenuti disciplinari (vedi Programmi in allegato) alcuni, oggetto di particolare attenzione didattica, differiscono ai seguenti nodi concettuali:

 

APPROFONDIMENTI TEMATICI

DISCIPLINE COINVOLTE

Rosso Malpelo di G. Verga

Italiano, Storia

La rivoluzione industriale

Storia,  Inglese ,Italiano

Art.1 della Costituzione

Diritto, Ec.politica,  Ec.aziendale

TFR

Economia aziendale,  diritto, Ec  politica

Il piacere di D'Annunzio

Italiano ,Storia

La bandiera dell'Unione europea

Diritto, Inglese

Teorie Keynesiane

Economia politica

Imprese industriali

Economia aziendale, storia

Analisi del grafico della funzione di domanda

Matematica

Globalization

Inglese

Marzo 1821

Italiano, Storia

L'incontro  a Teano

Storia,  italiano

Gli elementi costitutivi dello Stato

Diritto

Le imposte

Ec.politica, ec . aziendale

Istat e censimento

Matematica

Marcovaldo di Calvino

Italiano

Il boom economico

Storia, Italiano

Le leve del marketing mix

Ec. Aziendale,  inglese

Il campionamento

Matematica

 

La belle èpoque

Storia

La nascita dello Stato

Storia

 

 

 

 

 

  1. VIAGGIO DI INTEGRAZIONE CULTURALE

 

La classe ha partecipato al  viaggio d’integrazione culturale in data  07/12/2019 a  Catania (visita Giornale La Sicilia) e dintorni.

Tali viaggi di istruzione e di orientamento all’Università erano in previsione tra i mesi di marzo e maggio ma in concreto non si sono potuti espletare per via dell’emergenza sanitaria.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. CREDITO SCOLASTICO E FORMATIVO  – TABELLA CONVERSIONE CREDITI SECONDO BIENNIO

 

Il credito scolastico sarà assegnato, in sede di scrutinio, sulla base dei risultati degli ultimi tre anni di corso.

Si partirà dal profitto (media dei voti) e si applicheranno le bande di oscillazione da un minimo ad un massimo di punti in corrispondenza di ciascuna media dei voti, secondo la “tabella A” allegata al regolamento, considerando elementi premianti: l’assiduità della frequenza scolastica, l’interesse e l’impegno nella partecipazione attiva al dialogo educativo, l’andamento progressivo nel rendimento scolastico, il credito formativo e da questo anno anche la condotta assumerà particolare rilievo. Il punteggio risultante si somma a quello degli anni scolastici precedenti

Il credito scolastico, per la classe quinta, è attribuito secondo la        seguente tabella (allegato A del D.lgs n.62).

In aggiunta, l’allegato A dell’O.M. n° 10 del 16/05/2020 contiene le disposizioni di adeguamento per il credito scolastico riferito alla particolare situazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. ALLEGATO A  – RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE

 

Per una analitica descrizione dei percorsi didattici si rinvia alle specifiche programmazioni dei singoli docenti, delle quali qui di seguito si da conto in modo sintetico, negli allegati A presentati dai docenti delle varie discipline.

 

 

Numero Allegati:  10

 

Italiano, Storia, Diritto, Economia Politica, Economia Aziendale, Matematica, Lingua Inglese, Lingua Spagnola, Scienze Motorie, Religione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL CONSIGLIO DI CLASSE

 

 

1___________________________

 

2___________________________

 

3___________________________

 

4___________________________

 

5___________________________

 

6___________________________

 

7___________________________

 

8___________________________

 

9___________________________

 

10__________________________

Calendario

Settembre 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30
webmaster
sound by Jbgmusic